3 pensieri su “O(mb)re

  1. Pingback: O(mb)re – (Elina Miticocchio) « il sasso nello stagno

  2. sembra voce venuta da lontano con in sè i segni di un futuro ancora in germoglio…oggi che leggo la tua scrittura mi fanno tenerezza questi versi che pure già recano la forza del tuo carattere che tanto mi piace…

  3. E’ come ritrovarsi in mano un cubo dalle facce variopinte, le cui linee e colori a tratti fermano l’animo in maglie avvolgenti.
    Così le mani distolgono mentre fanno, ma elaborano nel fare e richiamano altri pensieri; ma non si può contenere dentro e frenare l’intero universo che in noi vive, con le sue figure che si appannano quando “il tramonto esplode”.

    lasci un grande spazio aperto alla riflessione, in questa tua, e l’immagine scelta poi, la completa e la espande.

    Un grande abbraccio, cara amica.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.