cammina sul filo di un lungo
giorno sempre unico

.

restiamo corolle fiorite
intrise di commozione
arrossite di gioia improvvisa

.

magari

l’abbraccio del vento spezzerà
l’incantesimo che ci rese
rose delicate ma vive.

Lucia Merli, L’aquilone


L’ombra delle nuvole
sulla pelle rosa

.

come cipria, negli occhi
il sole di un acerbo sorriso e
davanti a me l’azzurro.

*

Claudio Bravo

ma è qui
nel filo verde
di quest’ora
nata da un attimo
un minuto che crepita e cede
il passo al prossimo
un istante dopo l’altro
torce
di luci
strette in un solo tessuto di a-
tomi di un inizio
sempre.

.

un filo
uno alla volta
e una tramatura
dall’origine sino a qui.

*

Per dire

Per dire che l’occhio diviene farfalla
E tace l’ombra accudita dai sogni
Separo le imbeccate dei momenti
In divenire come rocchetto separato
Dal filo che corre
Dispongo le mani a ventaglio
A raccogliere vento
E mandorle dolci
a sedare un dolore.

Annunci