Notte di memoria piena

una luna di carta ritagliata

con le forbici ad angoli

galleggia sul palmo della mano

la piccola donna trattiene il fiato

alla meraviglia di un mappamondo

intorno a copertine colorate

apre il libro la fanciulla

riappare l’ombra

sussurra un vecchio orologio senza lancette

.

tic tac

gira la giostra

un tocco leggero di fiore

in tondo colora

alba e tramonto

fino al volo fragile

su fili argentati di musica.