se ne era andato via

lasciandomi fratture scomposte

portando tra sé e sé quattro parole

non un biglietto, né saluto

al rientro la casa desolata

aveva temuto il mio abbandono

sola pigrizia non aver dato acqua ai gerani

sarebbero seccati, morti

e forse avrebbero fatto testamento

un giorno un rivolo d’acqua mi ghiacciò i polsi

sciolsi la pen(n)a in lacrime

un attimo si fece parola ricomposta

attinsi linfa dalle umili radici

poi bevvi a mani colme come da una fonte

Annunci