“Il mercato della spiaggia” di Silvana Varotti

Oggi al mercato della spiaggia
c’è abbondante gamma di ventagli
Canestrelli neri arancio violacei
pettini bianchi ventaglietti gialli
marroni maculati e tigrati
Grandi ventagli rosa di bianco
sfumati grigi ventagli rosati
Ventagli amaranto di rosso
del sole al tramonto arrossati

Il mercato della spiaggia non pone
prezzi e con le mani liberamente
setaccio la sabbia cerco frugo
afferro intasco senza pagare

Cammino respiro iodio e salsedine
La mia sporta di plastica nel vento
si gonfia come vela al vento
e dentro si mescolano unghie d’angelo
piedi di gabbiano mùrici ed opèrcoli
Acciambellate piatte lumachine
si confondono fra le noci di mare
le natiche millepunti i paguri
le grosse ràfane venose i calcinelli
qualche stella marina e le turritelle

C’è la bassa marea e nella foschia
sull’ampia battigia s’aggirano
a capo chino donne e uomini
armati di lunghi metallici uncini
Raccolgono le vongole fresche
rintanate nella sabbia del munifico
mercato della spiaggia

Io…estrosa creativa chino la testa
incurvo la schiena e con allenata
vista raccatto gusci di morti
molluschi e di bellezza m’appago.


Fotografia di Silvana

Annunci

8 pensieri su ““Il mercato della spiaggia” di Silvana Varotti

  1. come Silvana amo profondamente il mare che (mi) vive in ogni stagione

    conservavo da tempo il suo testo per poterlo portare in visione “sul finire” dell’estate, quando le giornate si accorciano dolcemente

    ..e penso alle collane fatte con le conchiglie..

  2. Cara Elina, è una poesia che ha qualche anno, però le mie abitudini e il mio amore per il mare ( che ci accomuna ) sono immutati.
    Grazie per avermi ospitato. 🙂

  3. Come conservatrice-archivista, sei maestra, Elina! E il lavoro che ospiti è forte di colori, di sensazioni e di sentimento. Ne viene il salmastro del mare, la soddisfazione di lunghe passeggiate sulla battigia, il piacere del cercare e trovare tesori, – i tesori del mare, appunto -, e vederne la bellezza, gustarne appieno le forme, le sfumature di colori… ogni volta è un andare che – forse – potrebbe anche rivestirsi di un significato personalmente più intimo, come, d’ altro canto, capita nelle recherces, di qualsivoglia tipo esse siano. Anche così non fosse, resta un lavoro che rende atmosfera e sentimento.
    Letto con grande piacere.

  4. Silvy…sono capitata per caso…attirata dalla foto…non sapevo di questo blog…non sono affatto pratica di internet e di pc….ma questa sorpresa mi ha estasiata….i versi della tua poesia lasciano in bocca il sapore dell’estate..e del mare che ti sale dentro….e ti invade l’anima ed avvolge il corpo…come un tabarro…lungo le spalle e la schiena…di brividi…ad ondate…ed immagini coralline…di conchiglie…tra le mani…a regalarti la voce…sorda di tempeste marine…. ❤ ❤ Grazie….

  5. Ci sono diversi fattori che mi lasciano ben felice in questa lettura di Silvana.
    In primo luogo, appunto il luogo. la battigia che a sorpresa diventa porta portese, un mercato pieno di colori e forme che ti mettono in viso un’espressione da bambino tra tante meraviglie.
    Poi la gente intorno che beneficia di questo fenomeno della natura, immagine che sento molto e che mi da un senso di speranza sull’avvicinarsi dell’uomo alla natura; infine la ricerca pacata di questi “morti” che si vogliono celebrare attraverso altri riconoscimenti estetici.
    Ma tutto questo lo avverto all’interno di un voler rimanere soli con il mare ed i suoi immediati dintorno come fosse una immensa cattedrale piena di fertili preghiere.
    Sono proprio soddisfatto di questa lettura. Grazie Silvana e soprattutto grazie a te Elina che mi hai dato questa opportunità.
    Vi abbraccio
    sebastiano

  6. Beatrice mi vuole molto bene…:)

    Vi ringrazio tutti, a partire da Elina che apre le sue porte.

    Sebastiano: la spiaggia è a due passi da casa mia, la mia seconda casa sicuramente, una casa all’aperto dove, passeggiando e raccogliendo, la mente spazia e concepisce, a volte, anche poesie.
    Bello il tuo commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...