Il tempo è un battito di ciglia verso l’al( b)a del giorno

una perla che goccia dall’albero che sfittisce

lo scroscio di applauso nel cupo del mattino

nel rosso dell’uva pigiata impazzite

mosche ballerine cercano il bandolo

della matassa di migranti e ormeggi

omaggiano la memoria in raccolta

le scaccio, le schiaccio

devono dimenticare la strada germana

il freddo riottoso sia mio luogo di sirena.

Annunci

4 pensieri su “Il tempo è un battito di ciglia verso l’al( b)a del giorno

  1. Mi è parso di percorrere una strada lunare, fuori dal reale, tesa a perdersi in lontananze fluttuanti fino alla chiusura, gli ultimi due versi, sigillo del percorso in un luogo che gli aggettivi “freddo” e “riottoso” sembrano, in apparenza, mal accompagnarsi al termine “sirena”. Invece proprio dall’ insolito accostamento, traggono significati estremi di estrema visionarietà.
    dmk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...