tac d’orologio

inseguo i miei occhiali
non ricordo dove li ho lasciati
li ritrovo miopi ed insicuri
tra fogli accartocciati

.

sono viva per miracolo
ho difeso un ragazzo dalle sue ombre
sono scesi dall’auto, volevano picchiarlo
mi hanno gridato di farmi i fatti miei
ho temuto per le nostre vite
poi sono andati via quegli occhi vili

.

soccorsa da una voce di pietra

ho proseguito il cammino.

Annunci

6 pensieri su “tac d’orologio

  1. Parole scagliate al vento con vigore da chi non può stare in silenzio, perchè il dolore urla nel cuore e solo liberandolo si può tornare a volare…

  2. la nudità ci espone, sempre… ma è nel coraggio, nell’affrontare le ombre che la vita prosegue.

    ho letto la mail, più tardi rispondo comunque sì 🙂 puoi pubblicare.

    ciao, Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...