Panis Angelicus

Spezzato e dato in pasto agli affamati

su un tavolo spoglio insieme ad una zappa

tenda tra noi e la miseria

il non detto mentre i giorni corrono

il non amore nel grigiore dell’indifferenza

l’ingiustizia manifesta a cui siamo arresi

occhi e bocca cuciti senza respiro

eppure di noi ti compiaci

e vieni ad abitarci Messia.

*

http://viadellebelledonne.wordpress.com/2010/12/24/panis-angelicus-di-elina-miticocchio-n-19/

Pubblicità