Parvenza

Vladimir Kush

Quando sembra voler catturare il tempo

la donna si fa scrittura

e avanza in direzione opposta alle lancette

Parvenza fa rima con partenza

e si chiede se riuscirà a camminare lungo la fila di mattonelle

come una formichina dispettosa l’irrealtà dei ricordi

avanza prepotente, le sfila di mano il libro dell’inizio.

Si sdraia sul tavolo allora

come giardino d’inverno sembra voler dormire

in gola un cip cip d’amore

oltre le pareti di cucina corre una linea di sconfine.

Annunci

4 pensieri su “Parvenza

  1. voler catturare il tempo… e trovarsi al di fuori del tempo, al di là dello spazio che ci contiene. La scrittura ha poteri straordinari 🙂
    grazie Elina

    stefania

  2. meraviglioso quello ‘sconfine’ oltre le pareti di cucina…e quell’avanzare in direzione opposta alle lancette..una istantanea precisa e decisa di noi donne..sempre con un canto d’amore, quasi un nodo in gola, pronto a rivelare la reale natura…davvero bella mia cara Elina!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...