Tag

, , ,

  Dominique Telmon

Dài una casa all’incredulità, lascia entrare

della luce l’arco sottile, l’odore terreno

la presenza che colora

il ritorno in voce sembrerà normale

le notti tenui di luna lasciano una scia di neve

una prolungata fioritura.

*

leggendo Fiorella D’Errico “Architetture (20)

http://networkedblogs.com/hgpFJ

Annunci