Tag

, ,

qualcuno è venuto sbattendo le ali

un angelo forse l’ho guardato in una chiesa.

Paziente il suo occhio e preciso

le labbra chiuse come un sigillo di a-mare.

Un corso di voci nel corpo immobile

a raggiungere il fondo del pozzo

la rondine nel petto che fa capriole.

Tra parole sguattere e orologi puntati

dormono suppliche in un involucro di casa.

Andrea Hubner

Annunci