tracce di lettere

       Oh essere anche noi luce di qualcuno!Noi che guardiamo

      essere guardati, luccicare…sembrare da lontano il candido sole

      che non siamo…   (Daynila Lo Maglio)

sono spine di rose a correre la schiena

l’acqua sta muta nel bicchiere

come un sogno che ripete

e sfuma

sopra il letto l’orto guarda

in immobile fissità la luce

uno strappo forse un sorriso

scorciatoia di incantesimo

sotto pelle si screpola un giorno di foglia

Annunci

appartenenze

immagine di Amanda Cass

sono fuochi del cielo e bagliori innevati di azzurro

e mentre guardo in alto mi raggiunge il mio eco di bimba

la mano nella mano di mia nonna

il suo passarmi storie e cartoline

tra le ombre di uno scialle un poco sfilato…

Dal vetro del suono

fotografia di Romina Dughero

sono stati di penombra tra le righe

socchiuse e deste

una folata e una zolla

una mollica di mare

una vestaglia accorciata sui fianchi

negli occhi i riflessi degli alberi

a pettinare foglie

.

primavera fiorita per via

e un’ombra le rende la mano

innevata