rosso come un prato

Foto Emanuela Migliaccio

quel filo teso tra la mia mano e il triangolo di carta in cielo

.

Il mio giardino è innocente, di segreti le attese

reincarnate figlie e sorelle

ha un nome il giardino

senza tempo

ha il rumore dell’acqua rotonda

una parola, un acquerello, il fresco sui campi

una gemma di maggio per guardare

il vo(l)to raccolto di eva

il suo ri-andare

in direzione della sera.

Pubblicità

8 pensieri su “rosso come un prato

  1. il giardino segreto….senza tempo…..sempre. E’ stanza della nostra anima…
    Bellissimi i versi e l’immagine a svelare innocenza.

  2. non conosco il tuo nome altrimenti avrei iniziato la frase chiamandoti per nome
    …ecco appunto la vita tra reale e irreale, tra desideri e ritorni, con qualche fuga e volo, qua e là…
    grazie del tuo passaggio

  3. “il vo(l)to raccolto di eva”..per me è sempre un verso a svelare lo scrivente e la scrittura, che qui si dispiega tra promessa (voto) e realtà (volto) e riporta ad una genesi che io inviterei a non vedere “in direzione della sera”, quanto piuttosto verso l’alba di un mattino sempre nuovo…

    [e i complimenti ci stanno tutti.]

  4. qui tutto é “senza tempo”, fuori dal tempo, in un movimento lieve, quasi in punta di piedi in luminose perlescenze e trasparenze di spirito. La foto é bellissima e significativa oltre ogni dire. dmk

  5. come sai sono parole venute a galla, affiorate e messe sul foglio dopo la visione della tua foto
    molto bella la tua immagine mi ha parlato in un inseguirsi di voci e chiacchiere

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.