adagio (dedicata)

immagine Giuseppe Cozzi

e in bianco si aprì all’azzurro/di neve sciolta ogni premura vibrò la mente al ricordo/poi tacque in una sola parola /amore che sgorga dalle pupille di mia madre/ chè ancora c’è tempo per dire..

.

 

Annunci

9 pensieri su “adagio (dedicata)

  1. grazie Elina per la magia delle tue parole…per la musica di Samuel Barber..per l’immagine di Giuseppe Cozzi….bellissimo scatto fotografico; riesco dal tuo post ad ammirarne la profondità, la meraviglia della bellezza di un ponte immaginario che collega… parola. suono. immagine.
    complimenti Elina e un caro saluto alla tua mamma.cettina

  2. La preziosa grazia di un tanka giapponese, unita alle suggestioni visive, caratterizza queste splendide parole dedicate alla propria madre. Si, “ancora c’è tempo per dire” effusioni e confidenze da scambiare nella serenità di un contatto insostituibile. La poesia, pur servendosi dell’immagine della neve, anzi forse grazie proprio ad essa, riesce a ‘sciogliere’ i turbamenti interiori, a sedare l’inquietudine esistenziale. E’ rassicurante il feeling con la pupilla materna, caldo segno d’amore incondizionato. Al di fuori del suo sguardo che consola, il mondo certo non rassicura, ma non è così temibile finchè resiste quella possibilità di colloquio interiore. Marzia Alunni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...