Segnalibro

immagine Fiona Watson

 

Pioveva quel giorno
ed io ad ascoltare

le parole  come lo scorrere     lento

di un dito    sui vetri
dialoghi   in movimento

riempivano le orecchie di suoni
erravo e    mi ritrovavo

ascolto   in  migratorie visioni

di luce   mi vestivano
per  ritornare al consueto

abito
in puro silenzio.

 

Pubblicità

4 pensieri su “Segnalibro

  1. Un accostamento di piccoli oggetti che si fanno microcosmo di memorie, sapientemente riprese dai versi. Brava, Elina!

    Quelle visioni “migratorie” sono una chicca. 🙂

  2. Un insieme di oggetti che raccontano e lasciano a te il filo per continuare la storia , come lo scorrere lento del dito sul vetro ci fa rivivere mille momenti …immagine e parole perfette ..un abbraccio

  3. tempo che scorre come la pioggia, come la vita si fa lisa veste che fruscia, un soffio ed è gia altra ogni cosa smarrita. Ciao Grazie della memoria.Immagine perfetta!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.