dedicata

Joan Mirò, This is the Color of my Dreams, 1925.

Joan Mirò

languore metallico alla stazione di un giorno di attese

svestirsi di neve

un attimo

per un attimo

dipingersi il volto

_Una

tutta in me

 

 

Pubblicità

Un pensiero su “dedicata

  1. uno sfondo metallico per una stazione, svestita di neve a indossare un languore senza nome, senza meta, un attimo ma posseduto…

    I tuoi testi Elina, sono come suoni sospesi in un silenzio sterminato, spesso bianco, trillanti, precisi. Riportano la dimensione di un colloquio con un sé che si fa solitudine di ricerca, rumore di porcellana, freddo e pulito. Sono testi che non chiedono ascolto, semplicemente sono, questo è bello da cogliere.

    D.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.