di “Carezze e grafite”

Carezze e grafite
Marina Marcolin

Marina

scrivo con la matita poichè ogni parola passi in fretta da me . a te
come consegna del poco,
delle mani vuote e sole

.
sia acqua e lino

*

 

“Lettere fra i lacci” Kalandraka Edizioni 2012
Marina Marcolin

marcolin

Pettinino d’osso

tra cuciture lievi di sonno

Nudità della porta

Nudità dell’ovatta

che di occhi trabocca

Tre gessetti al binario

Annunci

7 pensieri su “di “Carezze e grafite”

  1. amo le cose condivise e dialoganti
    per questo solo scrivo o credo di farlo
    i lavori di Marina sono tele e lino bambino, fili abitati e respiro purissimo
    a lei il mio grazie per poter portare qui la sua arte

  2. Pettinino d’osso
    tra cuciture lievi di sonno

    immagino un’esile figura che dorme che sfarfalla le palpebre nell’ovatta del silenzio che ha mille immagini e i gessetti nel binario di un disegno ben definito nella mente… Numerosi spunti da elaborare dentro… Grazie, bellissima lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...