sul foglio del giorno

 Romina Dughero

ro

intra-vedere la punta e l’orlo di una finestra

– se traccio la mia anima dimentico le parole del sonno

Silenzio che lascio cadere

Nudità della voce

che non può restare

nel temp(i)o tra le ombre

seccata rosa commovente.

 

“Solo vicino all’acqua

può trovarsi la mia lingua”

 

Nota al testo : i versi finali appartengono alla poetessa Sujata Bhatt

Pubblicità

5 pensieri su “sul foglio del giorno

  1. la “nudità della voce”, quella senza impurità, senza sommarietà. La voce nuda come quell’acqua Elina, senza la quale l’anima sarebbe visibile ma amorfa.
    Bacio.

  2. grazie delle tue parole
    le parole sono acqua che scorre e bagna
    senza di esse, senza il loro ri-cambio non sarebbe vita e respiro

  3. ringrazio Romina per la poesia del suo foglio
    navigo spesso tra le sue immagini, le ricoloro ad occhi chiusi
    il tema della voce e del segreto, la musica dell’acqua vivono ogni sua visione
    queste poche righe sono per lei, per il bene che a piccole dosi potrò dirle

  4. dobbiamo aprire brecce, finestre per lasciarci guardare e guardarci attraverso, altrimenti il silenzio diventa il tempio delle ombre dove è assente la parola, la comunicazione, la comunione. dove giace, secca e muta, la rosa delle cose non dette.
    mi pare di leggere un invito a dire, a dirsi, a cercare e offrire quell’acqua che ci fa vivi…
    grazie!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.