incipit (estemporaneo) per marta

mi stava sulla testa un punto rosso come un’esclamazione precisa o una parola sognata di dire eppure taciuta alle lusinghe del fare

lascia che le parole tornino
come le foglie agli alberi
dopo l’inverno

era il cerchio del silenzio ad espandere il segmento del respiro, a farmi rinascere trama sottile e fiato, vaso e grembo e gambo di fiore segnato da ciò che è sete e trabocca, a volte, di sguardo pensoso a correre bendato ma protetto, oltre il disegno di nuvole a fiocchi…

1_500

 

Annunci

10 pensieri su “incipit (estemporaneo) per marta

  1. “lascia che le parole tornino
    come le foglie agli alberi
    dopo l’inverno”

    che bello elina, grazie!

    – lascia che le parole .partano
    .vivano come le foglie
    e poi ri.nascano all’alba –

    bello tutto!
    ancora grazie amica

    ti abbraccio
    .marta

    • le parole nascono giocose, portano semi di frutto e rosse vanno per vie
      di-versi
      raccoglierle in attimi è lavoro di ago e filo e di silenzio

      grazie a te marta, a tutti qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...