Restare sole

Anna Redaelli

anna r

Restare sole

tra incroci d’occhi e sogni

A spargere in volo

la trave di un segno

riposto lungo la luna lingua e silenzio

Visioni tra un tempo e l’altro

dentro le mani interrate

a camminarci, a correrci

Le nuvole tra i capelli

Stelle bianche e cangianti

Scansioni di attesa

cinguett-io di pioggia

Annunci

4 pensieri su “Restare sole

  1. La forza di questi versi è il loro approssimarsi alla verità, attraverso una parola che si fa lingua e cinguettio. Nel suono melodioso è il soggetto ‘solo’, ovvero, naturalmente è il cinguett-io quasi una promessa di esplorare il livello della pura musicalità e attingere alla dimensione esistenziale della parola. Marzia Alunni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...