Da Per filo e per segno, Elina Miticocchio

scatole margherita

 

Riavvolgo il gomitolo
la lana presa al mercato
scucio il bottone dal vestito
sono bambina
– l’ago e il filo conservati

nella scatola dei biscotti
insieme ad altre tracce
dolci stelle
come di pane
lievitate sotto la coperta
ancora scottano le mani.

 

**

Elina Miticocchio, P e r f i l o & p e r s e g n o- Terra d’ulivi Editore 2014

 

Annunci

un quadro dentro la memoria

Foto di Viola Cadice

Viola Cadice

 

Passi di note e ovatta
sugli occhi un arcipelago
di sguardi
a gocciolare acqua-anima
dai bordi.

Guardami

Georgia O’Keeffe

Georgia O’Keeffe

 

guardami da lì
dove il sole arriva
alla stazione di un pensiero
A pungere la sua grazia
un colore di voce
un altro di assenza

Memorie

Ingrid Dee Magidson

Ingrid Dee Magidson

 

tra campane di verde
svelto affiora un ramo di silenzio

è zampillo di fantasma

.

ago di neve
brevità del respiro
scritture di lune

.

miatua voce
cucitura di una spilla
della bocca impronta

 

 

tra-e richiami

Clarence H. White

Clarence H. White

essere su una soglia vuol dire respirare l’aria attorno e riconoscere anche solo un suono il filo del viaggio

 

La mezzaLuna appesa al chiodo

buc(ci)a bianca oltre il cielo

un maggio disegnato

di piccolo bacio stampato

.

Intinti occhi come fontanelle esplose

il pozzo sazia di silenzio

e dietro ciglia acquose

un filo di stanze primitive

.

A soffiare sulle pupille

un frammento, un’ombra liquorosa

nel frammezzo

 

 

 

 

 

Primavera velata

Immagine Daniela Rosi

Daniela Rosi

 

L’aria sul collo

fiore murato

una parola sciama

.

La grazia s’innalza

colpo di scena

nel chiaro inatteso

.

Del bianco come neve

dentro una grafia scomposta

voci e battito capo-volti