Una poesia di Mariangela Ruggiu

Gottfried Heinwein

Gottfried Helnwein

 

 

 

Un chiodo nel cuore, e non lo puoi togliere

ti trattiene il sangue, come il dolore.

Ho l’orrore negli occhi di uomini in guerra

che brandiscono il sesso come un pugnale

e squarciano donne nel corpo, e nel pensiero

sono madri, sorelle, figlie del nemico,

sono carne aperta, violata, inseminata

di odio e disprezzo, lo sfregio più grande.

E poi le lasciano, quelle che sopravvivono,

trofeo di guerra,  sporche di sangue e di sperma,

sporche di uomo.

 

Annunci

5 pensieri su “Una poesia di Mariangela Ruggiu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...