Una poesia di Mariangela Ruggiu

Gottfried Heinwein

Gottfried Helnwein

 

 

 

Un chiodo nel cuore, e non lo puoi togliere

ti trattiene il sangue, come il dolore.

Ho l’orrore negli occhi di uomini in guerra

che brandiscono il sesso come un pugnale

e squarciano donne nel corpo, e nel pensiero

sono madri, sorelle, figlie del nemico,

sono carne aperta, violata, inseminata

di odio e disprezzo, lo sfregio più grande.

E poi le lasciano, quelle che sopravvivono,

trofeo di guerra,  sporche di sangue e di sperma,

sporche di uomo.

 

5 pensieri su “Una poesia di Mariangela Ruggiu

  1. Ogni maschera dietro la violenza deve cadere, deve finire. Niente giustifica la violenza, tutto la condanna. Versi meravigliosi….

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.