tra voci

immagine Daniela Giarratana

daniela giarratana

 

la voce di foglia / mi ripete di non avere freddo
se cammino a marcia indietro
ritroverò i miei passi
nel pongo del tempo

.

la voce di figlia:
all’improvviso è un sole
lungo il cammino

.

tra la vita compresa
e la solitudine resa
metto una luce
e un volto di rondine

.

terra di nuvole
giochi d’acqua
una costellazione ti culla dall’alto

Annunci

3 pensieri su “tra voci

  1. “tra la vita compresa
    e la solitudine resa
    metto una luce
    e un volto di rondine”

    tra la mia vita (in)compresa
    e la solitudine (a cui non mi sono ar)resa
    metto una luce
    e un vol(to) di rondine…
    La “sento” così, per me!
    Grazie! 🙂

  2. sono quattro passi in elevazione, questi versi, da un senso di freddo, di distanza, di solitudine alla luce che scaturisce nei versi successivi.
    il cielo azzurro, il sole, le nuvole candide, il gioco non vengono direttamente da un tempo felice, hanno prima attraversato il freddo della vita.
    grazie Elina.

  3. nel doloroso percorso di scoperta e accettazione di sé si possono trovare ali e nidi proprio nei luoghi dove troppi autunni avevano affastellato speranze accartocciate.
    E con quelle ali volare, presso quei nidi trovare sicurezza e ristoro.
    Grazie Elina, per la grazia con cui lo hai detto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...