Tag

, , ,

Mirjam Appelhof

Mirjam Appelhof

per farmi rete e remo
ordino scampoli ordinari
quasi fossero sete damascate
a occhi aperti cucio l’amore
ma ho dita sgranate
a stringere aghi

.

senza rete è caduta una farfalla
è finita dentro i miei occhi
con un chicco di ebbrezza
ha immaginato suoni, voci

io guardavo fuori dal telo del giorno
ogni tanto ho dato una briciola
a qualche uccellino infreddolito

.

sotto un cielo di stelle vagabonde
fantasie disseminate dal centro della terra
poi discese in un dondolo

“c’era una volta”

 

 

Annunci