Chi se la fila? di Roberta Angeletti, uovonero 2016

chi-se-la-fila

Il tempo che corre, il tempo che ha fretta e tutti di corsa a scappare, senza mai ascoltare.
Al centro di questo silent book, illustrato magicamente da Roberta Angeletti, ci sono le difficili relazioni del nostro tempo.
Un tempo di scarsa comunicazione, in cui i gesti si rincorrono ma non incontrano altri gesti, pensieri, sorrisi e non sanno diventare dono.
Ecco i protagonisti di questa famiglia sono nonni, genitori e figli che corrono dalla prima all’ultima pagina e noi, piccoli e grandi lettori, attraversiamo i fogli con gli occhi vivaci cogliendo le loro piccole azioni quotidiane che vanno verso l’altro ma che non favoriscono l’incontro.
Basta però fermarsi su una illustrazione (poiché ogni immagine è un filo della storia che stiamo conoscendo) e osservare il nonno che vuol regalare un fiore alla nonna mentre la nonna ha appena ultimato un bel maglione rosso fatto ai ferri..per chi sarà? per chi è destinato?
L’amore del nonno, la sua gentilezza non hanno incontrato il sorriso della nonna.
Riflettiamo sulle occasioni di amore mancate per poca calma e scarsa riflessione, chiediamoci dove vogliamo andare, da chi tendiamo a scappare e intanto fermiamoci ad osservare il significato di ogni momento, cominciamo da questo racconto colorato, sfogliamolo adagio, tocchiamo la carta, sfioriamo i colori immaginando l’incontro con gli oggetti e le persone della nostra famiglia come qualcosa di necessario, poiché ci sono tanti modi di volersi bene e il primo è fermarsi ad ascoltare.

Annunci

Il regno del pettirosso

opera di Will Barnet
will-barnet

Due ali, un petalo di vento
adesso c h i a m o
ho urgenza di un riparo

metto in cielo i rami
del tuo corpo le radici
e il battito del cuore

poi nel buio taccio
la riva delle nuvole preme
da qualche parte in me
raccoglie semi

dedicata

opera di Filomena Canu
filomena-canu

Tra il giallo e il rosso io voglio restare
mai perdere lo specchio che il tempo regala
ai brevi istanti quali noi siamo

intanto mi chiedo e quasi sorrido
saranno mai le nostre dita bianche nuvole?

nei pensieri e nelle stelle

opera di Anna Redaelli
anna
.
Inseguo con gli occhi i rami
dell’ albero le foglie
sono strette al cuore le radici
hanno casa prossima
sono sete
fanno il mio respiro
memoria d’amore
negli occhi nel bianco dell’attesa
nei pensieri che confondo col vento
nelle stelle in cui mi perdo