oggi le nuvole

opera di John Constable, Studio di nuvole, 1822
john-constable
.
Ti guardo
hai gli occhi chiusi
mi chiedo se esistono oggi le nuvole
se mai io possa accoglierne una sola
nel palmo della mia mano
per porgerla al tuo silenzio di ombre
per ritrovarti padreradice
del mio piccolo cielo

Annunci

ora

Fotografia di Anna Serrato
anna

a volte mi fermo e aspetto
pesa la mia solitudine
il tuo essermi specchio
che stringo tra le mani
e vorrei raccogliere frammenti dell’anima
nel crepuscolo delle tue dita

.

custodirò la tua voce di oggi in me
poiché sei silenzioso incontro
ora
nel racconto di noi due

Verso sera

Josephine Cardin
fragilethings_jcardin

Grandi occhi di sogni
sparsi
incedono i tempi del pianto
tra le pieghe di buio
i solchi parlano di luoghi
Se le parole creano fenditure
l’andare a rilento a scandire le orme
Una nudità di parola ormeggia nella casa dei versi

Grigio napoletano

fotografia di Anna Serrato
anna-serrato
.
ti aspetto
in questo novembre d’alberi
e di fantasie di carta
sei il mio alberopadre
con l’anima imbrigliata
nel filo spinato

ti aspetto
e avrai il tuo tronco aperto
ad accogliermi
a farmi tana
poiché sono una foglia staccata

da desinenze del tempo

Josephine Cardin
josephine-cardin

novembre cade
mi avvolge la tela grigia del cielo
conto i passi del mio silenzio
mentre i fantasmi dalle stanze
gonfiano di pioggia le ali
degli angeli ripiegate
e l’acqua annega
i semi d’infanzia

desinenze del tempo

Dipinto di Lucio López Cansuet
lucio-lopez-cansuet
.
la parola delicata che si rompe in mezzo alle labbra
i suoni fragili sfioriti di timidezza
tra le mani di silenzi e nelle vene
mi faccio gomitolo

.

nel sole di novembre
cadono i frutti maturi
le foglie portate dal vento

l’albero padre resta
la terra traccia una ruga
o forse si fa tana

.

chiusi gli occhi, tornano a sorridere e dicono sottovoce di un faro e della leggenda che le fece così belle

quanto pianto sulle tue parole
ora è il giorno senza stelle
al custode dono l’ago per cucire
le ferite della casa