Mio padre di Nicoletta Nuzzo

dipinto di Sandra Dooley

Sandra Dooley

Mio padre

arriverà pomeriggio
uscirò dalle lenzuola
e saranno ancora vecchie queste mie cose
che si ripetono uguali insieme al caffè e alle pastarelle,
il corpo a orologeria ha messo a punto il mio nucleo cerebrale,
mi ipnotizza il tic tac
e cedo alla mania regolare dell’inedia,
mio padre cercava un unguento per farmi cambiare,
innocuo ma struggente il suo ossigeno sulla mia pelle

(Nicoletta Nuzzo da Eccesso di luna, Rupe Mutevole 2017)