Hanno nuova voce

Opera di Lucia Campinoti

Hanno nuova voce le foglie attraversate dal vento di risate, fresche, giocose.
Erano bambine con i grembiulini raccolti e nastri di sogni.
Era il mio maggio, il giorno della mia festa e aveva un caldo abbraccio a proteggermi.
Mio padre portava una lettera, una poesia riceveva in cambio.
Era la primavera della vita che ancora mi colora gli occhi.

Pubblicità