la dolce luna e la primavera

opera di Anna Silivonchiki

Anna Silivonchiki

i piccoli fili che intreccio
nel mio orto fitto di erbe
e di rugiada
sanno il silenzio
seguono il respiro
Quasi con pigrizia
li lascio riposare
perle di infinito
al cadere di un fiore
che si scioglie sotto il bianco
nido di Dio.

 

Annunci

Tenendo per mano l’ombra

immersa nel tempo

avvolgo la mia ombra

la coloro di fiabe

bianca    si posa

lieve come fiore di luce

apre al segreto

nutre il mio giardino

splendore di arcobaleno

.

opera di Laurent Hours

Laurent Hours

Segretamente di notte di Else Lasker-Schüler

VASSILIJ KANDINSKIJ Night 1907

KANDINSKIJ Night 1907

Ho scelto te
Tra tutte le stelle

Sono sveglia – fiore in ascolto
Nel fogliame ronzante

Le nostre labbra stilleranno miele,
Le nostre notti scintillanti sono sbocciate.

Al beato splendore del tuo corpo
Il mio cuore accende i suoi cieli

Dal tuo oro pende ogni mio sogno,
Ho scelto te tra tutte le stelle.

Primavera velata

Immagine Daniela Rosi

Daniela Rosi

 

L’aria sul collo

fiore murato

una parola sciama

.

La grazia s’innalza

colpo di scena

nel chiaro inatteso

.

Del bianco come neve

dentro una grafia scomposta

voci e battito capo-volti

istantanee

stampa coreana della dinastia Joseon (1392 – 1910). Farfalla e fiori di Glicine cinese di Xu Xi, 950 ca.

Farfalla e fiori

 

Un’attimo di stanchezza
e tra un prima e un dopo
la vita passa intera
E’ un fiore vicino
è un sogno di acqua

.

Shoko Okumura

Shoko Okumura

 

Gocciola d’attesa

l’ultimo gradino

E’ zuffa estiva

I colori

Immagine Agnese Gatto

agnese gatto

I colori passeggiano

mentre le ombre svoltano l’angolo

Le ore sanno compiersi

Come refoli incalzano

Pungolano il v(u)oto

Solo il fiore o il volo

sanno

il periplo della luce

da “Quadernetto dedicato”

Berit Hildre

Berit Hildre

 

 

Il primo fiore invernale

ora lo chiamerai

per nome

 

.

 

Due passi ed un saltello

rumore dell’acqua

a benedire il viaggio

 

.

 

il cielo e il mare non sono mai distanti

come candide vele raccontano

di esserci giunti per amore

 

.

 

ogni respiro è stanza dell’universo

da piccole cose s’espande

a benedirlo

 

ed è luce

foto di Viola Cadice

viola cadice

esperienza di silenzi e abbandono

la veste raccolta dal vento.

E ancora esplode la terra-volto

e consegna piccole bocche

dischiuse a sillabare

innocenza di fiore.

“Tuo è il mio Temp(i)o” di Sylvia Pallaracci

Octavio Ocampo

Affannoso è l’andare

per perdersi

con le mani tese

a provocare il vuoto

seminando echi di un fiore

che si schiude

di venature rosate

di voglia

Sei respiro d’aria

inafferrabile

richiamo fatale che mi trascina

dietro le orme

che t’affondano

quando mi sollevi

sull’altare

come una Dea

mortale

Per te

Raccolgo quaderni

semino voci elementari

tra l’orizzonte e dentro la gola

asciugo lacrime

giocano con poca luce

e ci fu un’ora in cui ti persi

colore della parola

forse la tua memoria breve

giunse in vaso

scappata al respiro di un fiore

intrappolato in un abito nuziale

indossato a sigillo d’amore

stanza sospesa nell’acqua.

Foto Anna Hurtig