Canto nel viaggio

Immagine di Antonio Mora

Antonio Mora

Quando il vento è
aria leggera sui rami
affiora il silenzio
ed è polvere
il suo splendore intatto.
Sento canti di uccelli
volarmi piano, intorno.
Restano le parole a fare il viaggio
suggeriscono i passi del giorno.
– Con le parole in testa non sarò mai sola.

(Poesia tratta da Le stanze del vento di Elina Miticocchio, Secop Edizioni 2016 Collana di Poesia “I Girasoli”)

 

Annunci

un anno o forse un vago andare

foto di Cristina Chiappani

ombre tra gli inchiostri

squadernato giorno che appari

mentre sei orchestra di respiro

batuffolo di sonno

.

brulica il silenzio nello sfiorare

di rosa addormentata

lacrime affilate di menta

.

vita e giro di occhi su lastre fredde di mani

.

acceso il dubbio ma ho per-le

e polvere di fiocco.

Monte Sant’Angelo

Fiati, sguardi, voci
passi di fedeli trascinati nella polvere
sedimentati in queste pietre
vicoli impervi del promontorio garganico
Buio, folate gelide, pericoli di pellegrini
lontani da casa giorni
per secoli diretti alla basilica

.

Nel pomeriggio che si stinge indolente

lieve il fruscio delle ali dell’ Arcangelo
riaprire lentamente gli occhi
Pareti di roccia graffiate
ombre indefinite in viaggio verso il cuore della terra

dietro le sagome gli ulivi

sentinelle spietate del tempo nuovo che tarda
Misteriose vie dell’anima.

*

04/02/2008