Sul piccolo prato

Immagine di Monica Barengo

Monica-Barengo.jpg

Sul piccolo prato, resto in attesa
la solitudine curva le spalle
mi veste di un mantello di silenzio
passano gli strappi sui muri sbrecciati
dimentico il tempo
presenze-memorie tacciono
impigliate negli occhi
Annunci

1° verbale-nel solco (tra-me con Daìta Martinez)

.

Sciuscia na lacrima e calanu l’occhi dintra u pettu sfardatu

poiché la luce attraverso l’ora

pallida svapora

pausa l’agguato dei colori del bosco

accoglie sull’uscio guscio e fiore   di seta la parola

sugli occhi mentre vado a cercarla

in una riga nero azzurra, una diga

– non separa le virgole- 

in un silenzio solo stilo

un verbale dal midollo

dall’attimo del cuore

tu sola mi chiami

delicata parola e ti basta pensarmi

racchiusa nell’uovo assorbente in una forma di luna

cuci la stoffa sulle mie spalle

bianche bambine ancora

e ascolto i passi il suono

 

arrivano come il pane quando è caldo

 

perché è  una nascita ancora   lo stupore del giardino

la posa seducente delle dita quando dalla sacca amniotica della bocca

sul silenzio rosso della lingua seminano un pesce che guizza

una corolla semplice un’ ascesa

al movimento di quel parto.